Loading...

L’Università di Perugia ha riconosciuto a 3DIFIC la qualifica di spinoff per la capacità di sostenere il settore biomedico tradizionale e effettuare un virtuoso trasferimento tecnologico, portando con successo le nuove tecnologie in medicina.

3DIFIC fornisce soluzioni non sostitutive di quelle già esistenti sul mercato: il dottore continuerà a disporre dell’imging tradizionale, alla quale, nei casi coerenti, potrà affiancare nuovi strumenti di visualizzazione medica. Ciò permette una forte integrazione e sinergia con i macchinari e le tecnologie già a disposizione della Struttura Sanitaria.

Tra le principali innovazioni permesse della stampa 3D ci sono la realizzazione di guide chirurgiche personalizzate, in grado di abbreviare la durata delle operazioni (l’operazione è più breve, c’è un utilizzo minore di anestetico, di radioscopia o radiografie in sala operatoria quindi meno raggi per il paziente e per gli operatori).
Può inoltre rendere le operazioni ortopediche e odontoiatriche più efficacemente pianificabili e sicure; permette la creazione di protesi personalizzate, che rendono possibili operazioni prima insostenibili e la creazione di repliche anatomiche che simulano la reale consistenza dei tessuti, con la possibilità di effettuare prove preoperatorie senza alcun rischio diretto per il paziente.

Anche gli studenti di medicina possono usufruirne per fare formazione semplicemente provando ad operare su un modello con particolari condizioni e complessità in modo da preparare lo studente alle condizioni peggiori; la creazione di modelli 3D utilizzabili per il consenso informato in modo tale da spiegare e far comprendere a pieno la situazione alla persona che dovrà subire un intervento chirurgico.
Inoltre sono in fase di sviluppo applicazioni di bioprinting, che permette di utilizzare materiali biocompatibili e forme adatte alla riproduzione cellulare su geometrie controllate.

3DIFIC E L’UNIVERSITÀ DI PERUGIA sono uniti dalla passione, la competenza e la curiosità, condividendo il sogno di fornire ai pazienti soluzioni personalizzate innovative, meno invasive e meno costose.